Pubblicità


PUBBLICITA’


Informazioni

Cerca in DonnaVip

Esami del sangue per una dieta sana

esami sanguePer sapere se il proprio regime alimentare è corretto e apporta tutti i nutrienti necessari, il medico tende a prescrivere alcuni esami del sangue specifici.
I più classici, tuttavia, mirano a valutare soprattutto il fattore lipidico, ovvero la presenza di grassi nel sangue, primo fattore di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari, di cui un tempo soffrivano più gli uomini ma anche ora colpiscono anche le donne, complici il fumo, lo stess e una vita spesso disordinata. Uno degli esami del sangue più classici e richiesti, ma che purtroppo altrettanto frequentemente viene mal interpretato è quello relativo alla colesterolemia.
Nello specifico, il valore denominato colesterolo totale, somma di quello buono, chiamato HDL, e di quello cattivo LDL, è di per sè fuorviante, mentre molto più indicativi sono i singoli valori: quanto più il colesterolo buono è alto e quello cattivo è basso, tanto più l’indice di rischio cardiovascolare è minore.
I grassi dell’organismo utilizzati come scorta di energia, accumulati nel tessuto adiposo, o utilizzati dai muscoli sono i tanto temuti trigliceridi. Insieme alla colesterolemia, la determinazione nel sangue dei trigliceridi consente di rilevar eil rischio di malattie cardiovascolari. Valori al di sopra della norma sono indice, solitamente, di una dieta troppo ricca di grassi. Perchè il prelievo di sangue dia risultati attendibili deve essere eseguito di mattina, a distanza di 6, 8 ore dall’ultimo pasto. A parte ciò, esistono altri fattori e condizioni che possono modificare i risultati dell’esame. Alcuni farmaci per esempio, possono alterare i valori ematici. Per questo sarebbe preferibile non assumerne per 24 ore, se non strettamente necessario.
Praticare un’attività fisica molto intensa o fare un lavoro particolarmente impegnativo sul piano fisico, è un altro dei fattori che può falsare i risultati degli esami del sangue. L’ideale, in questo caso, sarebbe eseguirli in condizioni di riposo da lameno 24 ore. Infine, aver consumato e poche ore di distanza alcol o un pasto particolare ricco e abbondante, o al contrarios eguire uns evero regime dietetico, può codurre a significative carenze e sbalzi di valori.
Il fai da te
In vendita in farmacia esistono ormai moltissimi kit per analisi del sangue da fare a casa propria, evitando code nelle sale d’attesa o lunghi tempi di prenotazione. Tra i più utili, sicuramente quelli per chi necessita di controllare periodicamente alcuni valori, come glicemia e colesterolo totale, o per chi vuole conoscere in anticipo, salvo poi rivolgersi al medico, se si è affetti da intolleranze alimentari, come la celiachia.
Generalmente quaeti tester necessitano di una sola goccia di sangue, da far fuoriuscire con il pungidito in dotazione e mettere a contatto con apposite strisce reattive, che poi un piccolo computer provvederà a “leggere”. indubbiamente pratici e veloci, i kit fai da te non andrebbero tuttavia utilizzati come unico strumento di controllo, improvvisandosi medici e pretendendo di interpretare da soli i risultati.

Potresti essere interessato a leggere anche :

  1. Donne e alcol: il vino non fa…buon sangue
  2. Sensibilità al glutine: esami da eseguire
  3. Trucco Minerale: versatile e naturale per una pelle sana
  4. Dieta: l’IMC e i consigli per dimagrire
  5. Endometriosi: cause, esami e cure

Pubblicità


Cerca

Make-up

Il trucco che fa miracoli: il caso di Paola Perego

Il trucco che fa miracoli: il caso di Paola Perego
Oggi per la rubrica il trucco che fa miracoli, parliamo della conduttrice Rai Paola Perego. Classe ’66, ex moglie di un calciatore, attualmente [ Continua ... ]

Blush e trucchi per la correzione delle forme

Blush e trucchi per la correzione delle forme
Il blush è un cosmetico troppo spesso sottovalutato, quando si parla di look viso e make-up. E invece, anche da solo, senza alcuna base trucco, può [ Continua ... ]

Blush per tutti i gusti: i segreti per sfumarlo

Blush per tutti i gusti: i segreti per sfumarlo
In crema, in polvere compatta o libera o in stick. Per ottenere un finish perlato oppure un effetto ultra matt, puntando a un timido rosa appena [ Continua ... ]